Conquiste del Lavoro

Sabato 05 Luglio 2014

 

FVG, iniziativa sulla conciliazione tra lavoro e vita privata: “le sfide del welfare aziendale”

Il tema della conciliazione tra il tempo della vita e quello del lavoro. Questo il cuore dell’evento ospitato a Monfalcone e promosso da Cisl Friuli Venezia Giulia e il Coordinamento regionale delle donne Cisl, costituito da lavoratrici e pensionate. Una iniziativa voluta perche anche in questa regione si é, purtroppo, registrato un complessivo arretramento delle condizioni sia famigliari che lavorative delle donne, proprio a causa del perdurare della crisi.

Sono state presentate alcune significative esperienze provenienti da settori metalmeccanico, pubblico e agro-alimentare. Con la contrattazione aziendale di 2˚ livello si e, ad esempio, ottenuto un contributo di 100 euro mensili per l’asilo nido e un bonus di 200 euro per nascite, matrimoni e lutti. La presidente della Cooperativa Itaca Pordenone, realta nella quale è già in vigore un accordo sindacale sulla conciliazione, ha comunicato che la cooperativa ha partecipato al progetto nazionale della legge 53 art.9 arrivando all’undicesimo posto, aggiudicandosi in questo modo 163.588 euro, per un totale di 300 potenziali destinatari.

L’”Associazione Donne che guardano al futuro” ha illustrato come in Friuli, in ben 60 societa partecipate, nei rinnovi dei Cda del 2013, sono state rispettate le quote di genere. Sono preoccupanti, invece, i dati riportati da Chiara Cristini, ricercatrice dell’Ires: tra il 2011 e il 2013, in Friuli Venezia Giulia, 1.600 neo mamme e 5 neo papa sono stati costretti a dare le proprie dimissioni in quanto non in grado di conciliare la famiglia con il lavoro. E' stato un momento significativo per riaffermare che in tema di conciliazione, laddove esistano sensibilita e volonta, alcuni risultati si possano conseguire tenendo cosi le donne all’interno del mondo del lavoro.

La segretaria confederale Cisl, Liliana Ocmin, nel suo intervento ha invitato a presidiare con maggiore fermezza e attenzione i temi del welfare in quanto questi devono tornare ad essere prioritari anche nell’agenda politica. Ha rimarcato, infine, come la conciliazione sia un tema strategico in quanto, se realizzata, consente di vivere una vita piu serena e armoniosa.

Renata Della Ricca - Coordinamento Donne Cisl Fvg

 
 

Mercoledì 02 Luglio 2014

 

Qualita’ della vita e lavoro, convegno Cisl

In tempi di crisi si assiste giorno dopo giorno ad una preoccupante contrazione di alcune conquiste, faticosamente ottenute, sulla conciliazione tra tempi di vita e di lavoro. Un tema non prettamente femminile, come comunemente si crede, ma universale e che oggi chiede uno slancio ulteriore.

Di questo argomento si discuterà domani dalle 9.30 all’Europalace di Monfalcone in un convegno organizzato dalla Cisl del Fvg. Aprirà i lavori Renata della Ricca, coordinatrice donne Cisl Fvg. Interverranno Orietta Antonini, presidente cooperativa Itaca Pordenone, tra le prime aziende in Fvg ad attuare in accordo con i sindacati un efficace progetto di conciliazione, Chiara Cristini, ricercatrice dell’Ires, Chiara Gallo, presidente dell’associazione Donne che guardano a futuro, Roberta Nunin, docente di Diritto all’Università di Trieste. Le conclusioni saranno tratte da Liliana Ocmin, della segreteria nazionale Cisl.

Renata Della Ricca
Renata Della Ricca
archivio
Liliana Ocmin
Liliana Ocmin
archivio

altre risorse: