La Vita Cattolica

Mercoledì 23 Marzo 2016

 

«L’arte è un lavoro, necessario»

Venerdì 25 marzo, al Palamostre UdineMusicInVore, promosso dalla Cisl

Invitati da Rocco Burtone 13 artisti friulani, dal Canzoniere di Aiello, a Tubet, Nicola Pascolo, Pucci e chicayban, i cabarettisti Coretti e Lo Cascio, i giovanissimi Cinque uomini sulla cassa del morto

«Far vedere che anche l’arte è un lavoro, necessario per la società, auspicando che d’arte si possa anche vivere». Rocco Burtone definisce così «UdinMusicInVore» lo spettacolo promosso per il quarto anno consecutivo dalla Cisl di Udine e affidato alla sua direzione artistica. E il segretario della Cisl dell’Udinese e della Bassa friulana, Roberto Muradore aggiunge: «Da questa crisi si esce solo con la testa, dunque con la cultura».

Venerdì 25 marzo, sul palco del Palamostre, alle ore 20.45, saliranno realtà friulane della musica, dell’arte, del cabaret: il canzoniere di Aiello, dj Tubet, i cabarettisti Paolo Coretti e Ettore Lo Cascio, i chitarristi Michele Pucci e Alberto Chicayban, il fisarmonicista Nicola Pascolo e il gruppo Cinque uomini sulla cassa del morto. Il tutto con Daniel Samba, «il furlan piturât di neri» arrivato in Friuli dal Senegal, che presenterà la serata rigorosamente in friulano. A sostenere lo spettacolo sono Union Teleo srl Unipersonale - Caf Cisl Udine, con il patrocinio del Comune di Udine, Associazione Musicisti Tre Venezie.

Sottotitolo dello spettacolo è «Sotans-No-Thanks». «Con ciò – spiega Burtone – vogliamo intendere che il friulano non è più “sotan” come una volta quando, per fare l’artista, dovevi prendere la valigia e andare a Milano o a Roma. Oggi gli artisti friulani, grazie alla tecnologia, sono conosciuti anche nel mondo».

Un esempio è dato proprio dalla band dei Cinque Uomini sulla Cassa del Morto, gruppo folk-rock composto da cinque ragazzi friulani giovanissimi (20-25 anni) più noti fuori dal Friuli che nelle loro terra. Hanno infatti suonato, tra l’altro, anche all’auditorium Parco della musica di Roma, nell’ambito del Premio De Andrè e al Ferrara Busker Festival. Sono stati paragonati ai Modena City Ramblers e propongono brani scritti da loro.

«L’obiettivo – prosegue Burtone – è far capire che c’è un Friuli che si racconta con respiro mondiale, che non più chiuso e che non si piange più addosso».

Ecco allora il Canzoniere di Aiello, che racconterà il suo Friuli. E poi il matematico-fisarmonicista Nicola Pascolo – ingegnere che con la fisarmonica ha vinto concorsi mondiali – che nella serata proporrà musiche di Rossini da virtuoso del suo strumento qual è.

E poi Ettore Lo Cascio e Paolo Coretti (noto architetto udinese). «Collaboravano con me negli anni ‘60, siamo stati i primi a portare in Friuli il caberet, quello surreale nello stile dei Gufi e di Franco Nebbia. Oggi si rimettono in gioco con tutta la loro bravura e la loro comicità raffinatissima». Ancora: dj Tubet, capace di raccontare in friulano il Friuli nei modi del rap. Sempre per la musica ci saranno due virtuosi della chitarra come Michele Pucci e il brasiliano Alberto Chicayban.

Dunque, non solo friulani sul palco, ma anche coloro che friulani lo sono diventati essendoci venuti a vivere. Come Maria Teresa Pirillo, «una pittrice calabrese – spiega Burtone – che dipinge con il vino».

Inoltre, nella serata verrà ringraziata anche l’attrice Vittorina Lanfredi, presentatrice dello scorso anno, «una persona dalla vitalità incredibile», afferma Burtone, che reciterà la celebre lauda di Jacopone da Todi «Donna de paradiso».

Palcoscenico anche per lo stesso Burtone, che proporrà una canzone dedicata allo storico sindacalista Cisl, Elvio Di Lucente, da poco scomparso, che verrà ricordato per le sue doti umane e la sua attenzione verso i più deboli. «Non lo conoscevo personalmente – dice Burtone – ma mi è stato descritto come una persone di grande umanità. E così mi è venuto spontaneo scrivere una canzone sull’amicizia, su un’amico che non c’è più, ma la cui presenza rimane».

«La Cisl ha pensato questo spettacolo – afferma il segretario Muradore – come un’occasione per mettere insieme il mondo del lavoro e quello della musica e dell’arte. E c’è proprio bisogno di raccordare questi due mondi in quanto per troppi anni l’arte si è disinteressata del lavoro. L’attuale difficile situazione economica e sociale, inoltre, è anche il frutto avvelenato della mancanza dei necessari riferimenti e ancoraggi valoriali che solo la cultura – e l’arte ne è parte fondamentale – può dare per aiutarci ad uscire dalle attuali secche. Come diceva don Placereani, al tempo del terremoto, da questa crisi usciremo solo con la testa, quindi con la cultura».

D’accordo, Muradore, anche con il sottotitolo della spettacolo, «Sotans - no thanks»: «In questo momento i principi di autonomia, specialità, sussidiarietà sono sotto attacco e la vulgata, che mi preoccupa, è che il centralismo sarebbe la soluzione di tutti i problemi. La soluzione, invece, sono il federalismo e l’autonomia realizzati e non solo detti a parole, com’è accaduto finora. Tanto più in Friuli, che è una comunità con una sua lingua e cultura. Con questo concerto vogliamo ricordarlo».

Stefano Damiani

 
 

Giovedì 24 Marzo 2016

 

Dj Tubet e il cabaret di Lo Cascio a Music In Vore

Il concerto della Cisl

Riecco, venerdí, la manifestazione che vuole narrare una terra attraverso gli occhi di chi ci vive, di chi cerca di animarla. “UdinMusicInVore”, quest’anno con il sottotitolo “Sotans - No - Thanks”, vuole ricordare che il Friuli è oggi più che mai protagonista della vita nazionale e non solo, grazie forse alle tecnologie che hanno cancellato i confini della conoscenza, della possibilità di fare scoprire la propria opera. E cosí durante la serata verranno raccontate alcune delle realtà artistiche di ieri e di oggi che rappresentano le nostre eccellenze.

L’appuntamento è al Palamostre, alle 20.45. Si comincia col Canzoniere di Aiello, a seguire il rapper Tubet e il suo Freestyle, quindi Paolo Coretti ed Ettore Lo Cascio, tra i primi a portare negli anni 60 il cabaret in Friuli. Poi saliranno sul palco Michele Pucci e Alberto Chicayban, che con le loro chitarre racconteranno la musica del mondo. Seguirà Nicola Pascolo, virtuoso della fisarmonica che presenterà musiche di Rossini. Chiuderanno la serata i Cinque Uomini sulla Cassa del Morto, giovani musicisti entusiasti che stanno raccogliendo successi in giro per l'Italia. A corollario di tutto ciò, Mariateresa Pirillo che dipingerà in diretta un quadro con la tecnica… del vino. Impossibile dimenticare la protagonista indiscussa dello scorso anno, e cioè Vittorina Lanfredi, la decana delle attrici friulane che, pur non protagonista, regalerà una delle sue perle teatrali.

Rocco Burtone canterà una canzone dedicata al sindacalista Elvio Di Lucente, Daniel Samba presenterà.

 
 

Venerdì 25 Marzo 2016

 

Music In Vore, la Cisl celebra la creatività friulana

al palamostre

Riecco la manifestazione che vuole narrare una terra attraverso gli occhi di chi ci vive, di chi cerca di animarla. “UdinMusicInVore”, quest'anno con il sottotitolo “Sotans - No - Thanks”, vuole ricordare che il Friuli è oggi piú che mai protagonista della vita nazionale e non solo, grazie forse alle tecnologie che hanno cancellato i confini della conoscenza, della possibilità di fare scoprire la propria opera. E cosí durante la serata saranno raccontate alcune delle realtà artistiche di ieri e di oggi che rappresentano le nostre eccellenze.

L’appuntamento è al Palamostre, alle 20.45. Sul palco, il Canzoniere di Aiello, il rapper Tubet e il suo Freestyle, Paolo Coretti ed Ettore Lo Cascio, Michele Pucci e Alberto Chicayban, Nicola Pascolo, virtuoso della fisarmonica che presenterà musiche di Rossini. Chiuderanno la serata i Cinque Uomini sulla Cassa del Morto.

     
     
 
 
     
     

argomenti collegati

25-03-2016

Udin MusicInVore Sotans No Thanks

Udin MusicInVore
Sotans No Thanks

25/03/2016 ore 20.45

Palamostre - Udine

25-03-2016

Eccellenze al lavoro

Eccellenze al lavoro

Organizzata dalla Cisl, la serata ha il sottotitolo esplicito ‘Sotans - No, thanks

20-04-2016

Musica e teatro regionale in compagnia di Rocco Burtone

Musica e teatro regionale in compagnia di Rocco Burtone

Udin music in vore
archivio
AST CISL Udine
AST CISL Udine
archivio
Caf Cisl Udine
Caf Cisl Udine
archivio
Roberto Muradore
Roberto Muradore
archivio

altre risorse: