L'onore degli uomini

 

di Francesco Ursino

     

hanno chiuso alle mie spalle
i cancelli dell’onore e della dignità
senza rispetto e giustizia lacerando la mia vita
ridatemi le braccia stanche, il sudore e i giorni di fatica
che non ho risposte da dare ai miei figli
ma solo bestemmie e preghiere

ora l’inverno è più freddo quassù
nei giorni di lotta e disprezzo
e mi scalda solo la rabbia
che non ho legna da bruciare
e il mare è in tempesta come il mio sangue
sono un uomo senza nome
come i miei troppi fratelli offesi e dimenticati

mandami un bacio da laggiù amore mio
e scaldami il cuore con la pazienza e la forza che hai

scusa per quello che paghi e grazie d’amarmi ancora
in questo nostro tempo ferito e disarmato
prova a sperare ancora se puoi
per i nostri due piccoli fiori e per noi

amore mi vedi sono quassù vicino alle stelle
che non resta nient’altro da fare
un giorno un altro e un altro ancora
finché avremo forza e speranza
perché non ci sono altre strade o altre parole
un giorno un altro e un altro ancora
finché non avremo risposte
finché non riavremo l’onore

     

argomenti collegati

09-05-2013

Francesco Ursino in concerto.

Francesco Ursino in concerto.

"Ricorda di sognare e d'innaffiar le dahlie"

Teatro San Giorgio Udine
Venerdì 10 Maggio
ore 20.45

Francesco Ursino
archivio

altre risorse: