La patrie dal Friul

Ottobre 2014

 

LA VÔS DE CISL.

Cemût corezi la declarazion dai redits

Dopo la presentazion de declarazion dai redits, il contribuent al pues vê bisugne di corezi chel che al à declarât. Par esempli, al pues vê dismenteât di segnâ cierts redits o di scurtâ spesis.

Al è pussibil presentâ il model Unico integratîf dentri dai 30 di Setembar dal an dopo di chel di compilazion de declarazion ordenarie (pai redits dal 2013 la scjadince e je ai 30 di Setembar dal 2015).

La declarazion integrative e pues finî cuntun debit che al larà paiât doprant il model F24, insiemi a sanzions e interès.

Se il contribuent al à presentât il model 730, al pues retificâlu cul 730 integratîf fin ai 25 di Otubar dal an in cors. Però, dome se la declarazion integrative e previôt un rimbors di impueste. E, tant che pal 730 ordenari, al sarà simpri il sostitût di impueste a compensâ il credit in maniere direte te buste paie dal dipendent/pensionât.

Dopo de date dai 25 di Otubar, al sarà simpri pussibil corezi il 730 doprant la metodologjie di prime: Unico integratîf fin ai 30 di Setembar dal 2015.

Se invezit la modificazion al 730 ordenari e gjenere un debit, nol è pussibil elaborâ il model 730 integratîf, ma al larà doprât il model Unico dentri de scjadince dai 30 di Setembar dal an dopo. La impueste in plui dovude in chest câs no vignarà stratignude in buste paie o te pension, ma e sarà paiade in maniere direte dal contribuent doprant il model F24, plui lis sanzions e i interès al tas agjevolât previodûts in câs di raviodiment operôs.

Il raviodiment operôs al è un istitût juridic che al permet al contribuent di regolarizâ in maniere spontanie erôrs fiscâi, paiant il dovût dentri di une date fissade. Il raviodiment al è perfezionât cul viersament contestuâl dai interès pal paiament intardât e di une sanzion limitade, che la sô alicuote e varie su la base dai dîs di intart e dal gjenar di violazion cometude:
- Raviodiment sprint: in câs di intart fin a 14 dîs, la sanzion minime e ven ridote a 1/15 par ogni dì di dilazion dal paiament.
- Raviodiment curt: par intarts fin a 30 dîs, la sanzion e ven ridote a 1/10 dal minim.
- Raviodiment lunc: par intarts superiôrs ai trente dîs, ma dentri dai tiermins di presentazion de declarazion relative al an che e je stade cometude la violazion o, se no je previodude une declarazion, dentri di un an de scjadince dal paiament, la sanzion e ven ridote a 1/8 dal minim.

Par esempli, intal câs di viersament intardât di impuestis, la sanzion minime e je previodude al 30%. Si che duncje, in câs di raviodiment, o varìn chestis sanzions:
- Raviodiment sprint: 0,2% par ogni dì di intart fin al massim di 2,8% intal câs che si pai te decime cuarte dì.
- Raviodiment curt: de decime cuinte dì ae trentesime, la sanzion e sarà al 3%.
- Raviodiment lunc: di là de trentesime dì, la sanzion e passe al 3,75%..

Marianninna Rocco, Responsabile Fiscâl CAF CISL Udin

****************

COME CORREGGERE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi il contribuente può avere la necessità di correggere quanto dichiarato. Ad esempio può aver dimenticato di indicare alcuni redditi oppure di decurtare delle spese.

E' possibile presentare il mod. Unico integrativo entro il 30 settembre dell'anno successivo a quello di compilazione della dichiarazione ordinaria (per i redditi del 2013 la scadenza è il 30 settembre 2015).

La dichiarazione integrativa può terminare con un debito che andrà versato utilizzando il mod. F24 insieme a sanzioni e interessi

Se il contribuente ha presentato il mod. 730 può rettificarlo con il 730 integrativo fino al 25 ottobre dell'anno in corso. Però solo se la dichiarazione integrativa prevede un rimborso di imposta. E come per il 730 ordinario sarà sempre il sostituto d’imposta a conguagliare il credito spettante direttamente nella busta paga del dipendente/pensionato.

Oltre la data del 25 ottobre sarà sempre possibile correggere il 730 utilizzando la precedente metodologia: Unico integrativo fino al 30 settembre 2015.

Se invece la modifica al 730 ordinario genera un debito non è possibile elaborare il mod. 730 integrativo, ma andrà utilizzato il mod. Unico entro la scadenza del 30 settembre dell’anno successivo. Il versamento della maggiore imposta dovuta in questo caso non verrà trattenuta in busta paga/pensione, ma sarà versata direttamente dal contribuente utilizzando il mod. F24 maggiorato delle sanzioni e interessi al tasso agevolato previsto in caso di ravvedimento operoso.

Il ravvedimento operoso è un istituto giuridico che permette al contribuente di regolarizzare spontaneamente errori fiscali versando quanto dovuto entro una data stabilita. Il ravvedimento è perfezionato con il contestuale versamento di interessi per il tardivo pagamento e di una sanzione ridotta la cui aliquota varia in base ai giorni di ritardo e al tipo di violazione commessa:
- Ravvedimento sprint: in caso di ritardo fino a 14 giorni la sanzione minima viene ridotta a 1/15 per ogni giorno di dilazione del pagamento
- Ravvedimento breve: per ritardi fino a 30 giorni la sanzione viene ridotta a 1/10 del minimo
- Ravvedimento lungo: per ritardi superiori ai trenta giorni, ma entro i termini di presentazione della dichiarazione relativa all’anno in cui è stata commessa la violazione oppure, se non è prevista una dichiarazione, entro un anno dalla scadenza del pagamento, la sanzione viene ridotta a 1/8 del minimo

Ad esempio nel caso di tardivo versamento di imposte la sanzione minima è prevista al 30%. Pertanto in caso di ravvedimento avremo le seguenti sanzioni:
- Ravvedimento sprint: 0,2% per ogni giorni di ritardo fino al massimo di 2,8% nel caso si versi il quattordicesimo giorno
- Ravvedimento breve: dal quindicesimo giorno al trentesimo la sanzione sarà al 3%
- Ravvedimento lungo: oltre il trentesimo giorno la sanzione passa al 3,75%

Mariannina Rocco Responsabile Fiscale CAF CISL UDINE

Caf Cisl Udine
Caf Cisl Udine
archivio

altre risorse: