COMUNICATO STAMPA

 
     
 

All'indomani delle dichiarazioni del primo cittadino sul CU

La Cisl a Honsell: la sua pura demagogia politica

"Il Sindaco così smentisce se stesso e l'Anci"

 
     

Quella del sindaco Honsell è pura demagogia politica per procacciarsi voti e farsi pubblicità utilizzando il contratto: la Cisl proprio non ci sta e alla presa di posizione del primo cittadino sulla partita del Comparto Unico, replica con fermezza. “Con il suo comportamento – dice Pierangelo Motta, segretario della Fp Cisl regionale – il primo cittadino di Udine smentisce se stesso. Come può Honsell, che è sindaco di un importante Comune che fa parte dell’Anci, contraddire smaccatamente l’Associazione cui appartiene e alla quale anche lui ha dato mandato per trattare sui 19 milioni?”. A meno che – insinua la Cisl – Honsell non voglia arrivare al blocco della contrattazione previsto dalla legge Tremonti con il primo gennaio prossimo ed, ergendosi a paladino dei lavoratori del Comparto, spinga perché non si firmi l’accordo, ottenendo così un cospicuo risparmio anche delle sue casse”. “Siamo di fronte – osserva Motta – ad una pubblicità politica davvero becera”

Ma a scendere in campo è anche il segretario della Cisl di Udine, Roberto Muradore, preoccupato per la “mancanza totale di aplomb istituzionale dimostrata dal sindaco”. Un sindaco – stando alle parole del segretario – che dovrebbe rappresentare una comunità nel suo insieme, non pezzi e parti frammentate della società. “Da troppo tempo – aggiunge Muradore – Honsell si sta manifestando un tifoso e uomo di parte”. Solo un consiglio gli viene recapitato: “Il sindaco metta i suoi indubbi talenti a servizio della buona amministrazione e non perda tempo in cerca di visibilità, rincorrendo farfalle ideologiche e populiste”.

Udine, 1 dicembre 2010

Mariateresa Bazzaro - Ufficio stampa Cisl Fvg

Roberto Muradore
archivio

altre risorse: