Messaggero Veneto

Venerdì 27 Settembre 2013

 

La Cisl: finalmente la Regione torna a essere speciale

«Finalmente torniamo ad essere speciali»: la Cisl del Friuli Venezia Giulia non nasconde la sua soddisfazione per la mozione approvata all'unanimità ieri in tema di aperture domenicali.

«Un risultato – sottolinea la segretaria cislina, Iris Morassi - frutto del lavoro di tanti anni portato avanti dalle parti sociali, sempre al fianco dei lavoratori e nel loro interesse, e che riconsegna alla Regione la sua speciale potestà su una materia delicatissima».

«Adesso – esorta – si vada avanti fino in fondo per cancellare la deregulation voluta da Monti ed appoggiata da taluni anche qui in Friuli Venezia Giulia, nella precedente legislazione». Il tema è di quelli che impegna ormai da anni, da quando con Illy si era "trovata la quadra" delle 29 domeniche, fino ai provvedimenti selvaggi più recenti.

 
 

CISL FRIULI VENEZIA GIULIA

 

COMUNICATO STAMPA

Soddisfazione della Cisl Fvg per la mozione approvata ieri

COMMERCIO, FINALMENTE TORNIAMO AD ESSERE SPECIALI

Iris Morassi: "Risultato frutto del lavoro di anni delle parti sociali"

 

"Finalmente torniamo ad essere speciali": la Cisl del Friuli Venezia Giulia non nasconde la sua soddisfazione per la mozione approvata all'unanimità ieri in tema di aperture domenicali.

"Un risultato – sottolinea la segretaria cislina, Iris Morassi - frutto del lavoro di tanti anni portato avanti dalle parti sociali, sempre al fianco dei lavoratori e nel loro interesse, e che riconsegna alla Regione la sua speciale potestà su una materia delicatissima".

"Adesso – esorta – si vada avanti fino in fondo per cancellare la deregulation voluta da Monti ed appoggiata da taluni anche qui in Friuli Venezia Giulia, nella precedente legislazione". Il tema è di quelli che impegna ormai da anni, da quando con Illy si era "trovata la quadra" delle 29 domeniche, fino ai provvedimenti selvaggi più recenti.

"Abbiamo lavorato a lungo, anche sostenendo il Gruppo Domeniche No Grazie – commenta Morassi – per sensibilizzare la politica nei confronti dei lavoratori del commercio, per salvare la loro dignità, per preservare le famiglie e scongiurare l'abbandono e il degrado dei piccoli centri".

"Pur nella consapevolezza – chiude – che assieme è più facile vincere, credo che su questa importante rivendicazione non vadano troppo enfatizzate primogeniture con interventi dell'ultima ora, ma che sia l'impegno unitario delle parti sociali a dover trovare il giusto riconoscimento".

 

Palmanova, 25 settembre 2013
Mariateresa Bazzaro
Ufficio stampa Cisl Fvg