Messaggero Veneto

Venerdì 28 Agosto 2015

 

Muradore (Cisl): “Doveroso occuparci di temi ambientali”

«Perché ci occupiamo di elettrodotto? Perché è un nostro dovere in quanto sindacato confederale che, oltre a contrattare, deve occuparsi dei lavoratori, dei pensionati, delle persone, dentro e fuori i luoghi di lavoro».

Roberto Muradore, segretario della Cisl di Udine, risponde così alla domanda «che molti mi hanno fatto sul perché la segreteria Cisl di Udine si spenda tanto per la questione elettrodotto. Rimango convinto - prosegue - che il sindacato tutela i lavoratori e i pensionati in quanto lavoratori e pensionati i cui interessi non si contengono nel solo luogo di lavoro o nella pensione percepita in quanto sono anche persone, cittadini che esprimono bisogni e aspettative. Un lavoratore - secondo Muradore - va tutelato dentro e fuori la fabbrica».

Quindi sì alle norme sulla sicurezza del lavoro in azienda, ma va richiesto anche «il rispetto dell’ambiente esterno in cui viviamo». Con uno slogan «si potrebbe dire che dalla coscienza di classe bisogna giungere alla coscienza di luogo».

Roberto Muradore
Roberto Muradore
archivio

altre risorse: