Il Friuli

Venerdì 10 Maggio 2013

 

Ricordatevi di sognare

Il cd - Sesto lavoro per il cantautore udinese Francesco Ursino, 'figlio' della stagione dell'impegno, ora mosso dalla passione e dalla ricerca della bellezza.

Credo ci sia ancora spazio per un cantautorato 'non giovanile', anche se fuori dal mercato: è il comune sentire di chi, come me, prova ancora passione per la musica”.

Musicalmente, è cresciuto nella stagione della canzone 'impegnata', anche se piano piano se ne è allontanato, incidendo cinque album (due dei quali sono anche sulle piattaforma digitali, nonostante lui si consideri un “dissidente informatico") caratterizzati da un suono in parte ispirato alla tradizione cantautorale italiana, in parte alla ricerca di altri linguaggi musicali.

Per presentare il suo ultimo lavoro, il cantautore udinese Francesco Ursino ha scelto il Teatro S. Giorgio di Udine, dove venerdì 10 - in una serata organizzata col supporto di Associazione Musicisti Tre Venezie e Cisl Udine – suonerà con diversi ospiti 'Ricordati di sognare e d'innaffiar le dahlie'.

Un titolo che, come in passato, è una metafora per qualcos'aItro. "Sì, in questo caso la cura della bellezza. Il mio messaggio è semplice: ricordatevi di sognare, di sperare e di mantenere in vita i vostri sogni, con semplicità. La stessa che ho impiegato in un album di canzoni 'scarne', in cui ho voluto concentrare l'essenziale".

Carta d'identità a parte, si può parlarne come dell'aIbum più maturo in una lunga carriera? “In realtà il mio primo album è arrivato tardi, nel '97! Comunque ci ho lavorato molto, concentrandomi sulle emozioni e non sugli stili. E' un lavoro che riesce ad essere raffinato, perché è stato scritto a penna e cantato di cuore, senza orpelli, senza voler infilare a tutti i costi l'accenno jazz, il funkettino, il pezzetto di samba...".

Che spazio esiste, nel mutevole, caotico ed effimero mondo della musica di oggi, per un album così e per un cantautore non 'giovane' come vorrebbero e imporrebbero certi media? “Io credo ci sia ancora spazio per un certo tipo di cantautorato non giovanile, anche se quello 'con responsabilità sociali' nato negli anni '70 non esiste più. Saremo anche tagliati fuori dal mercato, ma c'è un comune sentire in chi, come me, prova ancora passione per la musica. Dovesse essere il mio ultimo disco, per 'raggiunti limiti di età', mi sentirei appagato, perché credo mi rappresenti al meglio, in questo mio momento musicale e umano".

Chi ci sarà sul palco del S. Giorgio? “Innanzitutto Vito Vella, che è stato l'unico musicista sull'album oltre a me stesso. Poi Enzo Di Giusto e Renato Del Terra, coi quali proporrò alcune cover, il sindacalista Roberto Muradore e Alberto Zeppieri, autore di una delle canzoni dell'album. Ho voluto anche Paola Rossato, una giovane cantautrice goriziana in linea con le cose che faccio io".

Andrea Ioime

argomenti collegati

09-05-2013

Francesco Ursino in concerto.

Francesco Ursino in concerto.

"Ricorda di sognare e d'innaffiar le dahlie"

Teatro San Giorgio Udine
Venerdì 10 Maggio
ore 20.45

17-04-2013

Il nuovo cd di Ursino.

" Ricorda di sognare e d'innaffiar le dahlie "

08-05-2013

Canzoni per emozionare.

Canzoni per emozionare

Venerdì 10 maggio, al teatro San Giorgio di Udine
presentazione del nuovo disco del cantautore friulano Francesco Ursino

06-05-2013

Ursino cantautore per Udine.

Ursino cantautore per Udine

Al Teatro San Giorgio

Venerdì 10, alle 20.45

Francesco Ursino
archivio
AST CISL Udine
AST CISL Udine
archivio
Caf Cisl Udine
Caf Cisl Udine
archivio

altre risorse: