Messaggero Veneto

Lunedì 03 Maggio 2010

 

«Un brutto episodio che conferma l’attuale crisi sociale ed etica»

I sindacati «Lo diciamo da tempo: questa crisi non è soltanto economica, ma si rifà anche a una componente etica e questi atti vandalici ne sono l’ennesima conferma». Così il segretario della Cisl, Roberto Muradore, ha commentato ieri i vandalismi che hanno preso di mira le cento tute “vuote” sistemate in via Paolo Sarpi per far riflettere sulle morti bianche. E insieme alla Cisl hanno manifestato tutto il loro sdegno per l’accaduto anche Cgil e Uil.

«Quando, come sindacati, diciamo che questa crisi economica non interessa solo il mercato, ma – sottolinea Muradore – affonda le sue radici pure nel sociale e si configura come una crisi morale, intendiamo dire che oggi non manca solo il lavoro. Manca anche tutta una serie di riferimenti etici saldi e certi. Lo vediamo quando i negozi decidono di aprire nel giorno della festa dei lavoratori dimenticando il significato del Primo maggio e purtroppo lo abbiamo visto anche con questi atti di teppismo che purtroppo non si spiegano soltanto come azioni fini a se stesse, ma nascono da un quadro generale di difficoltà della nostra società. Sul piano economico certo, ma pure su quello sociale ed etico».

argomenti collegati

30-04-2010

Il futuro del Friuli … è ancora il lavoro!

1° Maggio 2010.
Manifestazione a Cervignano del Friuli.

Roberto Muradore
Roberto Muradore
archivio

altre risorse: