Messaggero Veneto

Mercoledì 09 Maggio 2012

 

Una vita più sicura, da sabato le iniziative in città.

«La sicurezza e la prevenzione devono essere interiorizzate da ognuno di noi. Senza una cultura diffusa in materia non si riducono gli incidenti sul lavoro, in strada e in casa». Parole del presidente di Confindustria Udine, Adriano Luci, che, a palazzo Torriani, ha anticipato i temi della seconda edizione delle “Giornate della sicurezza”.

La manifestazione – che si terrà in città dal 12 al 20 maggio – mette ancora una volta al centro il concetto di sicurezza, non solo sui luoghi di lavoro, ma anche nelle abitazioni e sulle strade. Fitto il programma di appuntamenti (già del resto annunciati sul giornale di ieri).

Le vie e le piazze udinesi si trasformeranno in un contenitore di incontri, dibattiti, spettacoli, dimostrazioni e seminari. Luci ha aggiunto: «Questo impegno è una scelta etica doverosa, un atto di responsabilità verso la società e i lavoratori. La sicurezza non è settoriale, ma fa parte della gestione d’impresa. Non possiamo limitarci a manifestare interesse per la sicurezza solo quando accade l’incidente, ma non bisogna sottovalutare il problema. Le tecnologie e le norme sono imprescindibili, è necessario che l’attitudine alla prevenzione sia sempre più assimilata dalle persone, perché senza cultura e conoscenza non si fa sicurezza».

Ed è proprio questo l’obiettivo della manifestazione, come sottolineato anche dal sindaco Honsell, che ha detto: «L’azione per diffondere il concetto di sicurezza deve essere corale. Già con l’edizione dell’anno scorso abbiamo raggiunto l’obiettivo di fare della città la capitale della sicurezza».

Presente all’appuntamento, oltre a Roberto Muradore, a nome delle sigle sindacali, anche il direttore provinciale dell’Inail, Cristiana Capobianchi, che ha sottolineato: «L’Inail Udine partecipa per il secondo anno a questo evento, perché è in prima linea nella diffusione della cultura della sicurezza e porta volentieri il suo contributo a simili manifestazioni in grado di migliorare la percezione dei rischi tra la gente».

Il programma, dunque, comincia sabato, alle 18, al Palamostre con la messa in scena di uno spettacolo teatrale, intervallato da musica e video, curato dal Css.

Renato Schinko

argomenti collegati

12-06-2012

La sicurezza scende in piazza.

La sicurezza scende in piazza.

Intervento di Roberto Muradore, Segretario Generale della Ust Cisl dell'Udinese e della Bassa Friulana.

Sicurezza tra la gente 2012
Sicurezza tra la gente 2012
archivio

altre risorse: